Archivio visite guidate

RAFFAELLO e LEONARDO CAPOLAVORI A CONFRONTO

Visita speciale alla mostra “Lucrezia Romana”


Giovedì 29 dicembre alle ore 17.00 l’associazione culturale Amici della Pilotta promuove una speciale visita alla mostra “Lucrezia Romana. La virtù delle donne”, in occasione degli ultimi giorni di apertura dell’esposizione allestita presso la Galleria Nazionale di Parma, che chiuderà il prossimo 8 gennaio.

Il percorso offre la possibilità di confrontare due opere di altissimo valore, realizzate negli stessi anni, il primo decennio del ‘500, da due maestri del Rinascimento italiano: la Lucrezia di Raffaello, proveniente dal Metropolitan Museum of Art di New York, e la Scapiliata di Leonardo, che torna a Parma dopo un lungo viaggio.

Il ritratto di giovane donna, noto come la Scapiliata, capolavoro di Leonardo, è stato infatti prestato per due importanti esposizioni: la prima dedicata al “non-finito” al Metropolitan di New York, e la seconda promossa dall’Ambasciata italiana a Parigi per celebrare i 500 anni dal viaggio che il Maestro intraprese per raggiungere la Francia.

La presenza eccezionale del disegno di Raffaello in Galleria Nazionale, grazie alla mostra in corso, dà l’opportunità di vedere e confrontare il segno grafico dei due grandi artisti, a distanza ravvicinata. Saranno inoltre presentate le tante opere esposte, selezionate in un arco temporale che va dal Quattrocento al Settecento, che raccontano la vita di una donna dell’antica Roma, Lucrezia, secondo l’antica storiografia figura chiave della nascita della Repubblica Romana.

Dai quattrocenteschi dipinti su tavola al capolavoro di Parmigianino del Museo Capodimonte di Napoli, fino alle interpretazioni di Guido Reni e del Cagnacci, saranno presentate le invenzioni di tanti artisti che si sono confrontati con questo soggetto: una nobildonna romana, eroina bellissima, simile ad una statua antica o ad una santa cristiana.

La storia di una donna che diventa mito nel racconto di Tito Livio, è stato il punto di partenza per una considerazione sul presente e sull’attualità di un tema che dopo duemilacinquecento anni è ancora irrisolto: grazie all’attivazione della Sezione Educativa in mostra curata da Educarte soc. coop., ben 550 studenti delle scuole medie e superiori della provincia e della città di Parma, hanno lavorato cogliendo il collegamento con il presente attraverso percorsi di approfondimento sostenuti dall’associazione Amici della Pilotta.

Parma, Galleria Nazionale - 26 settembre 2016 – 8 gennaio 2017

Lucrezia Romana La virtù delle donne da Raffaello a Reni

Percorsi didattici gratuiti


L’Associazione Culturale Amici della Pilotta, nata per promuovere azioni a sostegno della Galleria Nazionale, in collaborazione con il Polo Museale dell’Emilia Romagna e il Complesso Monumentale della Pilotta, ha il piacere di offrire la Sezione didattico-educativa dedicata alla mostra con percorsi gratuiti per le scuole secondarie di primo e di secondo grado del territorio.

Tipologia di percorsi:

1) Lucrezia Romana ieri e oggi: da exempla virtutis al contemporaneo: Lucrezia, leggendaria figura della storia della Repubblica Romana, diventa emblema dell’eroismo al femminile ma, allo stesso tempo, espressione della femminilità violata sulla quale ricade una colpa che non le appartiene. Nel suo caso il marito e l’intera comunità si prenderanno carico di questa onta e dal tragico evento nascerà la Repubblica Romana. Nel corso dei secoli illustri pittori hanno affrontato questo tema: l’opera d’arte sarà punto di partenza per una riflessione non solo di natura artistica ma anche culturale sulla figura femminile e sull’educazione alle differenze di genere e, più in generale, al rispetto della persona umana.

2) Lucrezia Romana raccontata nell’arte: tecniche e poetiche da Raffaello a Reni: l’incontro con l’opera d’arte è un momento di grande importanza formativa: imparare a decodificare l’immagine sia da un punto di vista iconografico che iconologico, permetterà ai ragazzi non solo di leggere il passato ma anche di far propri quegli strumenti critici necessari per analizzare da punti di vista differenti il presente. Si indagheranno inoltre le diverse tecniche artistiche tra cui: olio su tavola (Filippino Lippi), olio su tela (Parmigianino), incisione a bulino (Marcantonio Raimondi), penna e inchiostro su pietra con trasferimento a carboncino (Raffaello).

Destinatari: n. 30 classi di scuole secondarie di primo e di secondo grado, di Parma e provincia, con un coinvolgimento di circa 750 studenti e 80 insegnanti.

Quando: dal 18 ottobre – al 21 dicembre 2016, preferenza giorni: martedì e mercoledì mattina.

Costi: i percorsi saranno GRATUITI.

Metodologia: ogni percorso sarà caratterizzato dalla visita alla mostra, seguita da un momento laboratoriale (sarà progettata una specifica attività creativa e/o di approfondimento, in base all’età dei partecipanti). Agli insegnanti verranno fornite indicazioni per proseguire in classe il percorso iniziato in Galleria Nazionale, grazie al materiale di approfondimento scaricabile direttamente dal sito dell’Associazione (www.amicidellapilotta.it).

Operatori: personale specializzato in didattica dell’arte